Riflessioni recenti

06/11/2018
05/11/2018
02/11/2018
30/10/2018
26/10/2018

Mc 12,1-12

05/06/2017
E cercavano di catturarlo, ma ebbero paura della folla; avevano capito infatti che aveva detto quella parabola contro di loro. Lo lasciarono e se ne andarono. Mc 12,1-12

Appropriarsi di qualcosa che non è tuo

Vuol dire che sei un usurpatore

Prenderti la licenza di arroganza per qualcosa

Che ti è stato affidato

Vuol dire che non hai rispetto per il Padrone

Stiamo attenti questa parabola è per tanti

Sei genitore ?  Non pensare di fare come ti pare

Dio ti ha consegnato i figli

Sono doni e ne dovrai rispondere al Donatore

È vero hai la missione di educarli

Allora prenditi il tempo di contemplarli e vedere i loro carismi

Dopo che hai fatto questo lavoro aiutali affinchè li realizzano

E solo allora completi l’opera della creazione

Altrimenti ti appropri di ciò che non è tuo

Sei un medico o psicologo o fai una professione di aiuto ?

Ricordati che chi ti arriva è una creatura che è figlia di Dio

La provvidenza ti ha fatto dono del suo amore

Si fida della tua professionalità e della tua umanità

Tu non trattarla come uno che fa la professione di malato

Sei chiamato ad amare questa creatura fragile

Non ti puoi approfittare della sua debolezza

Ti verrà chiesto ciò che hai fatto di questa creatura

Ricordati sempre che sono figli di Dio come lo sei tu

Sei diacono prete o vescovo ?

Non pensare di salire sul piedistallo per sentirti onnipotante

Siamo solo servi inutili e chi si crede superiore deve servire di più

Poi il gregge che il Signore ci ha affidato ha bisogno di cure

Aver cura vuol dire rinforzare le pecore forti

e prendersi sulle spalle quelle malate

e non prendersi per se stessi lana e latte

Non usiamo il ruolo per spadroneggiare per umiliare per fare gli arroganti

o ancora peggio copiare il mondo per piacere al mondo

Siamo chiamati ad essere segno di contraddizione

Senza ammazzare lo Spirito di verità

Perché noi siamo solo amici dello Sposo e la Sposa va servita