Riflessioni recenti

06/11/2018
05/11/2018
02/11/2018
30/10/2018
26/10/2018

Mc 3,1-6

17/01/2018
 Egli la tese e la sua mano fu guarita. Mc 3,1-6

Che la tua mano sia sempre tesa

Per chiedere così ti ricordi che sei povero

Per dare perché impari a non trattenere niente

Una mano chiusa è la mano di un cuore egoista

Quando tendi le mani verso il cielo

La preghiera sale a Dio dal tuo cuore povero

Quando le tue mani sono rivolte al fratello

Tu sei grazia per coloro che aspettano

Quando le tue mani si aprono

E le tue braccia fanno un semicerchio aperto

Quella apertura è l’ingresso per accogliere

E guardandoli tutt’intorno con indignazione, rattristato per la durezza dei loro cuori, disse all’uomo: «Tendi la mano!».

Questi sono sclerocardici sono ingessati sulle regole

Pur di combattere il Cristo diventano amici

Quante volte il nostro cuore indurito non permette di fare il bene ?

E quelli che sono con noi li rendiamo ingessati

Il cuore chiuso e le mani chiuse sono la rovina del mondo

Beati coloro che continuano l’opera di Dio

Hanno il Signore come alleato